27
01.21

Comunicazione e geolocalizzazione: dov'è il tuo pubblico?

A chi ci rivolgiamo quando comunichiamo? Un punto fondamentale della comunicazione è avere chiaro in mente il nostro pubblico, sia online che offline. Tra le tante caratteristiche associate al target di riferimento (ovvero i precisi destinatari della comunicazione) troviamo senza dubbio l’indicazione geografica!

Che tu abbia una piccola attività locale o un e-commerce che potrebbe coprire l’intero territorio italiano, oppure ancora se vuoi espandere l’attività all’estero, la geolocalizzazione delle tue attività di comunicazione è un punto molto importante da considerare. E anche in questo caso tutto è legato alla strategia di comunicazione! Sì, so a cosa stai pensando: “Ma ancora con questa strategia?”.

Target di riferimento e strategia

Ripeto spesso che ogni azione di comunicazione deve essere cucita su misura dell’attività che promuove. Per capire quale tipo di comunicazione sia più adatta, occorre studiare nei dettagli la situazione di quella specifica azienda, analizzarne il contesto e altri fattori che andranno a delineare una strategia di comunicazione attraverso cui attuare ogni singola azione, che porterà al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Importante nel percorso di strategia è individuare una platea di pubblico che potrebbe trasformarsi in clientela. Parliamo di persone realmente interessate al tuo prodotto o servizio, a cui tu, con un'attenta attività di comunicazione, puoi fornire informazioni, sciogliere dubbi, creare una community interessata e quindi più propensa a contattarti. Questo pubblico deve essere inoltre affine ai tuoi valori e avere altre caratteristiche che puoi stabilire a priori, facendo un piccolo cambio di prospettiva.

Il pubblico deve avere una precisa collocazione geografica, che può essere ampia o ristretta. E nel primo caso occorre creare dei sottoinsiemi di pubblico, suddivisi per ambito territoriale. Solo così si rendono efficaci le iniziative di comunicazione.

Ultimo ma meno importante punto, deve avere una precisa collocazione geografica. Il paese dove è ubicato il tuo negozio? L’intera provincia? Tutta Italia? L’Europa? Gli Stati Uniti? Le domande da porsi sono due: quali mercati vorresti raggiungere? E soprattutto: quali potresti attualmente raggiungere ora e tra 5 anni? Con una sana pianificazione, tutto è possibile.

La comunicazione digitale

L’avvento della comunicazione digitale ci ha illuso che con poche mosse potessimo avere il mondo ai nostri piedi. Un post su Facebook per raggiungere milioni di potenziali clienti, un banner pubblicitario su un portale e il nostro evento avrebbe fatto il botto. Purtroppo non è stato così, o meglio: se lo è stato, è durato pochi mesi. Attualmente il mondo della comunicazione online è ricco, variegato e pieno di contendenti. Ecco perché quando pianifichiamo attività di comunicazione dobbiamo pensare bene a quale geolocalizzazione impostare.

Nel caso del mondo digitale, oggi l'advertising è diventato di estrema importanza: pensiamo alle campagne sponsorizzate di Facebook e Instagram, ma anche Google ADS. Se hai mai fatto una campagna di questo tipo, avrai notato che uno dei parametri è proprio l’indicazione geografica del pubblico che andrai a raggiungere. Il mio consiglio è quindi quello di prestare attenzione all'impostazione di questo parametro: se l’attività è locale, non aumentare troppo il raggio di azione. Il rischio è far arrivare la tua comunicazione a una persona che vive molto distante da te e non potrebbe raggiungerti: potresti aver sprecato i soldi della tua pubblicità!

Se invece la tua attività non ha vincoli geografici, potresti pensare ad azioni diverse per territori diversi: in questo caso potrai monitorare le campagne pubblicitarie, cambiare territorio e creatività, seguendo ovviamente la strategia di partenza.

Non c’è solo il social advertising: potresti pensare anche all’acquisto di banner pubblicitari su portali o iniziative di influencer marketing, pubbliche relazioni digitali. Anche in questo caso considera attentamente il fattore territoriale: hai bisogno di una guida per sciogliere i tuoi dubbi sull’azione più corretta da mettere in campo? Dai un’occhiata al mio servizio di consulenza 1 ora.

Non dimentichiamo la comunicazione offline

Sembra che tutto il mondo dipenda da Facebook e dal web, ma non sottovalutiamo l’importanza della comunicazione offline! Manifesti, brochure, volantini, affissioni: ti lascio con due regole basiche da seguire. Innanzitutto la coerenza della creatività e degli obiettivi tra comunicazione online e offline: più sono coerenti, meglio raggiungeranno il loro scopo!

In secondo luogo attenzione al territorio in cui vengono diffuse le iniziative di comunicazione offline: un bel piano di battaglia è più che utile!

Se vuoi approfondire le tematiche legate a strategie di comunicazione e web marketing trovi risorse gratuite sul mio blog. Per qualsiasi dubbio contattami attraverso il form oppure su Facebook e Instagram!

Se preferisci ricevere direttamente gli aggiornamenti, QUI il mio canale Telegram.

  • Condividi:

Greta Cavallari

Sono Greta e mi occupo di Strategie di Comunicazione e Web Marketing per aziende, negozi, attività, enti, associazioni e liberi professionisti.

Sono Greta e mi occupo di Strategie di Comunicazione e Web Marketing per aziende, negozi, attività, enti, associazioni e liberi professionisti.

© 2022 greta cavallari | P.IVA 01657630339 | Privacy Policy | Brand & Web design Miel Cafè Design
crossmenuchevron-right