07
04.22

4 esempi di comunicazione turistica in Andalusia (Spagna)

Ho lavorato dall’Andalusia per due settimane e ne ho approfittato per osservare, con gli occhi della turista ma anche con quelli di chi si occupa di destination marketing, come le città andaluse si approcciano al marketing territoriale. In questo articolo ti spiego innanzitutto la mia avventura da “turista analogica” e poi metto a confronto i vari esempi di comunicazione turistica delle città di Siviglia, Cordoba, Cadice e Malaga. Si parte!

Un’esperienza analogica (almeno in partenza)!

Non lo nego, consultare i profili Instagram delle destinazioni che sto per visitare è una delle attività che svolgo sempre con curiosità e piacere. Anche in occasione della mia trasferta di lavoro in Andalusia mi sono dedicata a questo rito, ma una volta sul posto ho scelto di testare un approccio più analogico.

Come? Una volta giunta a destinazione mi sono lasciata trasportare dalle indicazioni stradali e visive, raggiungendo di volta in volta i vari Uffici Turistici. Entrata nell’ufficio ho chiesto informazioni al personale, che mi ha elencato le attrazioni da visitare, con consigli su come prenotare le visite nel modo più comodo possibile. E ovviamente ho ricevuto la fantomatica mappa cartacea. Successivamente ho iniziato a girovagare per le città, facendo in modo che i miei occhi fossero catturati non solo dalle bellezze architettoniche e paesaggistiche ma anche dagli elementi di comunicazione territoriale.

Cosa ti mostro in questo articolo

Quello che ti racconto nei prossimi paragrafi è una riflessione sulle varie strategie di brand identity delle città andaluse, partendo da ciò che ho visto…sul campo!

Per ogni città elencherò il luogo dove ho notato la comunicazione, una riflessione sull’identità visiva, una sul claim scelto (ovvero lo slogan che accompagna la comunicazione e ha l’obiettivo di racchiudere l’anima della destinazione, invogliando il turista a conoscerla) e poi un commento finale.

Siviglia: minimal e intrigante

DOVE: ho notato la comunicazione del brand della città sul Mercado Lonja del Barranco, vicino al Ponte che conduce allo storico quartiere di Triana. E poi anche su un autobus cittadino, ma non sono riuscita a fotografarlo!

IDENTITÁ VISIVA: Siviglia ha scelto il colore giallo, che viene ripreso anche su sito web e canali social. Il marchio è composto solamente dal lettering – ovvero il testo - con font minimal.

CLAIM: “Muy famosa, mas desconoscida”, slogan che è diventato anche l’hashtag ufficiale sul profilo Instagram.

Marchio turistico Siviglia (fonte: pagina Facebook ufficiale)

COMMENTO: Siviglia ha un patrimonio storico-artistico pazzesco, passeggiando per le sue strade è impossibile non rimanere stupiti ad ogni angolo. Eppure ha scelto una comunicazione minimal che sembra quasi azzerare la storia millenaria e puntare invece a catturare l’attenzione del nuovo viaggiatore millennial e della generazione Z. Lo slogan “molto famosa, molto sconosciuta”  racchiude questo intento: esorta il turista ad andare oltre i monumenti più conosciuti e a scoprire una Siviglia diversa. Avendo provato questa esperienza in prima persona, vi assicuro che è così!

Cordoba: patrimonio dell'Umanità

DOVE: attraversando il Ponte Romano e poi tornando indietro, ho notato un cartellone che ha attirato subito la mia attenzione. Ho pensato che fosse la comunicazione istituzionale della destinazione, in realtà ho scoperto che si trattava di evento cittadino. Ho invece trovato la comunicazione turistica sulle brochure e sulle mappe della città, ma vi metto comunque la foto del cartellone dell'evento alla fine dell'articolo.

IDENTITÁ VISIVA: si sceglie di racchiudere con 4 simboli l’identità culturale, storica e artistica della città. I simboli, di colore diverso, fanno riferimento ad elementi architettonici disseminati nei vari monumenti della città. Per maggiori informazioni consulta questo link dell'agenzia pubblicitaria che ha progettato il marchio.

CLAIM: “Patrimonio de la Humanidad”

Marchio turistico Cordoba (fonte: pagina Facebook ufficiale)

COMMENTO: La città come le altre andaluse ma forse di più, racconta una storia che intreccia culture diverse e porta quasi all’apoteosi le mille sfaccettutare del territorio. Lo slogan scelto fa riferimento al fatto che il centro storico di Cordoba sia stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Direi che non c’è nulla da aggiungere!

Malaga geniale

DOVE: sono arrivata a Malaga durante un temporale, il cielo era grigio e ben poco mi faceva pensare alla destinazione di sole, mare e divertimento che noi italiani abbiamo ben in mente. Uno dei primi edifici che ho incontrato nel mio tragitto è stato l’ufficio turistico, che presentava alcune immagini del territorio. (PS: ho scattato la foto il giorno successivo).

IDENTITÁ VISIVA: il nome della città viene interpretato con pennellate colorate.

CLAIM: "Ciudad genial” ovvero la città geniale. Chiaro il riferimento a Picasso, che qui è nato ed è spesso soprannominato appunto come "il genio del Novecento".

Marchio turistico Malaga (fonte: pagina Facebook ufficiale)

COMMENTO: l’attenzione per me è catturata dal claim che lega indissolubilmente la città al suo più illustre cittadino: Picasso - qui c’è un museo a lui dedicato e la sua casa natale. Il claim promette al visitatore che tutta la città e le esperienze da vivere saranno geniali o comunque di un livello pari a Picasso e alle sue opere. Notevole vero? Secondo me centrato in pieno, ed è un claim che mostra una Malaga che va ben oltre al mero mare, sole e divertimento ma si riempie di cultura, storia e arte (a proposito non perderti i murales disseminati per la città).

Cadice barocca

DOVE: ecco in questo caso non c’è nulla di romantico né interessante. Ho notato questa comunicazione in un cantiere di un edificio in ristrutturazione, sul lungo oceano di Cadice.

IDENTITÁ VISIVA: si abbandona il minimal delle precedenti città, per abbracciare uno stile più ricco.

CLAIM: “Luz de mar”, ovvero Luce del Mare. Poetico!

Marchio turistico Cadice (fonte: pagina Facebook ufficiale)

COMMENTO: si cambia completamente registro a Cadice, con una comunicazione territoriale ricca e quasi barocca, che pone l’accento sulla sfarzosità del territorio e si lega all’elemento dell’acqua. Dando un’occhiata a sito web e canali social, questa tendenza è confermata. Un appunto: il claim “Luz de Mar” fa riferimento a una campagna datata 2017 (un approfondimento qui). Oggi sui canali ufficiali campeggia il nuovo claim “Te hace libre” ovvero ti rende libero. Un modo comunque per valutare la sincronia tra ciò che succede online e offline!

Ti svelo un segreto: io mi sono innamorata di Cadice e quindi anche della sua comunicazione. Qual è invece la tua preferita?

Spero che questo articolo ti sia stato d'ispirazione come io mi sono ispirata a visitare e vivere questi luoghi. Se hai dubbi o domande non esitare a contattarmi attraverso il form oppure su Facebook e Instagram! Sul blog trovi altre risorse gratuite dedicate a marketing territoriale e comunicazione.

La comunicazione di un evento a Cordoba
  • Condividi:

Greta Cavallari

Sono Greta e mi occupo di Strategie di Comunicazione e Web Marketing per aziende, negozi, attività, enti, associazioni e liberi professionisti.

Sono Greta e mi occupo di Strategie di Comunicazione e Web Marketing per aziende, negozi, attività, enti, associazioni e liberi professionisti.

© 2022 greta cavallari | P.IVA 01657630339 | Privacy Policy | Brand & Web design Miel Cafè Design
crossmenuchevron-right